riduci dimensioni caratteri aumenta dimensioni caratteri reset a dimensione standard
News
Stiamo raccogliendo materiale fotografico e non solo del periodo dalla fine del 1785 al 1946 nascita dell'educandato nel Conservatorio di San Girolamo.
Chi avesse del materiale può portarlo, anche solo per la scansione, all'ufficio della Fondazione aperto tutte le mattine dal lunedì al  venerdì dalle 9 alle 13.
Si ringrazia 
Top page

COMUNICATO STAMPA FESTIVAL DI PASQUA 2016

A causa di imprevedibili problemi organizzativi, le due conferenze su “Michelangelo a Roma” del Professor Eugenio Lo Sardo e su “Andrea Pozzo a Montepulciano” del Professor Claudio Strinati subiranno uno scambio di date: la prima si terrà domenica 10 aprile alle ore 11, mentre la seconda si terrà domenica 17 aprile alle ore 11.
Per favorire il pubblico che domenica 10 aprile alle 11 si sarebbe recato a Palazzo Contucci, anche la conferenza del Professor Lo Sardo su “Michelangelo a Roma” viene spostata dalla Sala Conferenze del Conservatorio di San Girolamo nel Salone di Palazzo Contucci, pur rimanendo in collaborazione con la Fondazione Conservatorio di San Girolamo.

Top page
come potete visionare dal link sottostante anche per l'anno 2015 continua per la nostra Fondazione la collabrazione con Corso d'Opera per la realizzazione dell’evento “ Corso d’Opera a Palazzo Contucci 2015”. 

DAL 24 Luglio al 11 Agosto 2015

http://www.corsodopera.com/

Top page
Il giorno 21 marzo 2015 in occasione dell'anniversario della fondazione nel 1785 del "Conservatorio di San Girolamo" dal Grancuca Pietro Leopoldo si terrà alle ore 18 nei locali della Chiesa di San Bernardo la messa. Il giorrno seguente, domenica 22 Marzo 2015 la mattina dalle ore 10 alle ore 12.30 si terranno delle visite guidate alla Chiesa , al Museo e alla Farmacia storica del Conservatorio di San Girolamo e alle ore 17,30 si terrà un concerto realizzato dal gruppo ""A STRANGE CONSORT" .
Top page
Domenica 18 Maggio dalle ore 10,30 alle 12,45 si terranno all'interno della Chiesa di San Bernardo le prove musicali del gruppo "A STRANGE CONSORT OF WIND AND STRONG"
Il pubblico è gradito in rispettoso silenzio.
Top page
Anche quest'anno si replicano le Masterclass Corso d'Opera a Palazzo Contucci dal 28 Luglio - 11 Agosto con il patrocinio della Fondazione.
La prima edizione, tenutasi nel 2012, ha richiamato giovani cantanti lirici da tutto il mondo (America, Turchia, Bulgaria, Italia, Giappone, Russia). Vi hanno preso parte docenti di livello internazionale, registi, direttori d'orchestra e professionisti per approfondire la formazione tecnico vocale, musicale, interpretativa e la preparazione scenico-teatrale dei partecipanti.

www.classicpeople.it
Top page
Continua l'iniziativa "Biglietto Unico" con le aperture straordinare dei 4 luoghi di interesse culturale tra cui la bellissima Chiesa di San Bernardo di proprietà della Fondazione. Le aperture saranno:
Novembre 1-2-3-4 e 10-11
Dicembre 8-9
con il seguente orario: 10-13/15-18
Top page
Venerdì 3 Agosto 2012 alle ore 18.45 si terrà nell'ambito delle Master-class di Palazzo Contucci presso la chiesa di San Bernardo il concerto del Soprano Laura Cherici con l'Ensemble Il Rossignolo.
Top page
Una grande affluenza di pubblico ha caratterizzato i due giorni della tradizionale GIORNATA FAI DI PRIMAVERA alla quale la nostra fondazione ha contribuito con un CONCERTO dell'Ensemble Flutes Coloreée magistralmente guidata da Gloria Lucchesi.
L'ensemble è formata anche da Ilaria Palloni, Federica Privitera, Rebecca Asso e Matteo Giuliani.
Il concerto, che si è tenuto sabato 24 marzo nella chiesa di San Bernardo, è stato realizzato grazie al sostegno e alla collaborazione della Abbazia di Spineto che ringraziamo sentitamente.

Il Conservatorio e la Chiesa sono rimasti aperti tutta la giornata di domenica all'interno della manifestazione che ha coinvolto a Montepulciano, oltre i volontari FAI, l'Amministrazione Comunale e la Strada del Vino Nobile di Montepulciano.
La particolarità delle visite guidate è stata data anche dalle interessanti spiegazioni degli “Apprendisti Ciceroni” ovvero studenti delle scuole superiori, nell’occasione quelli della IV A dell’ISIS Redi- Caselli e delle IV B  (Socio Pedagogico) e IV D (Linguistico) del Liceo S.Bellarmino. Gli studenti sono stati brillantemente preparati da Antonio Sigillo e da Elisabetta Grigiotti.

L'affluenza è stata di circa 350 persone nell'arco della giornata, lo stesso numero che ha visitato le altre due perle aperte a Montepulciano per l'occasione, il rinnovato Museo della Misericordia e il Museo Civico con l'esposizione del Caravaggio da poco restaurato.

I volontari del FAi hanno inoltre comunicato che la giornata è stata proficua anche ai fine della raccolta fondi per gli scopi istituzionai del FAI 
Top page
locandina

locandina

Sabato 12 Novembre, alle ore 17.30 presso la Sala del Consiglio del Palazzo Comunale di Montepulciano, si terrà la presentazione del Volume "Montepulciano Perla del Cinquecento".
Il volume viene presentato il giorno della commemorazione per i dieci anni dalla scomparsa di Emo Barucci.
Il libro è stato patrocinato dal Comune di Montepulciano e dalla nostra Fondazione.   
Top page

Nell’aprile2011 sono partiti i lavori di restauro e consolidamento della chiesa di San Bernardo, facente parte del complesso architettonico di San Girolamo. Il restauro, la cui direzione è stata affidata alla Dott.ssa Franca Salerno, è finalizzato al recupero dell’edificio nella sua parte esterna, compresi il tetto e la lanterna, trovandosi entrambi in grave stato conservativo, nonché di parte dell’ambiente interno, gravemente danneggiato dall’incuria del tempo e dell’uomo. La chiesa, assai particolare nella sua forma ellissoidale, fu riprogettata per intero, con ogni probabilità, da Andrea Pozzo i primi anni del Settecento ed accoglie al suo interno sculture in stucco di elevata qualità artistica, attribuite alla bottega dei Mazzuoli, artisti senesi attivi tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo.

Top page

La Fondazione San Girolamo accoglie al suo interno anche diversi quadri di pregio, alcuni dei quali sono stati recentemente sottoposti a restauro sotto la tutela della Sovrintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Siena e Grosseto. Il fine, da parte della Fondazione, è quello di recuperare le tele di maggior valore artistico, così da collocarle all’interno del percorso museale che andrà costituendosi prossimamente. Segnaliamo, a tal proposito, le ultime tele ad olio restaurate: un Adorazione dei Magi risalente al XVII secolo; un San Domenico del XVIII secolo; una Madonna con Bambino e San Giovannino del XVI secolo. Tutte e tre le opere si presentavano in pessimo stato conservativo dovuto, in special modo, a precedenti tentativi di restauro assai grossolani, nonché alle condizioni climatiche cui erano state sottoposte, rivelando forti infiltrazioni di umidità. I restauri sono stati condotti dalla Dott.ssa Mary Lippi.  

Top page

All’interno della campagna di restauri condotta dalla Fondazione San Girolamo, si inserisce anche il recupero della terracotta, parzialmente invetriata e policroma, attribuita ad Andrea della Robbia e datata al 1480-1490. L’opera raffigura la Vergine in atto di adorare il Bambino Gesù; in alto sullo sfondo di un cielo blu cobalto si stagliano le figure di sei cherubini disposti a semicerchio intorno al Dio Padre. L’opera fu trasferita nella chiesa di San Bernardo in concomitanza con i rifacimenti barocchi che l’edifico subì ai primi del Settecento, con ogni probabilità su progetto di Andrea Pozzo e collocata nell’Altare Maggiore. Con il restauro della terracotta, effettuato sotto la supervisione della Sovrintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici di Siena e Grosseto, è stato recuperato un manufatto di grande raffinatezza e di alta qualità artistica che certamente rende ancora più prezioso il valore non solamente della chiesa di San Bernardo, ma dell’intero complesso di San Girolamo.

Top page

Il giorno 4 novembre 2010 è stata inaugurata la prima fase di compimento dei restauri effettuati a seguito del grave incendio scoppiato nel luglio 2008. Alla cerimonia erano presenti S. E. il vescovo Mons. Rodolfo Cetoloni, il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi e Gabriello Mancini, Presidente della Fondazione Monte dei Paschidi Siena. Il restauro è stato presentato dal Presidente della Fondazione San Girolamo Paolo Barcucci e dall’architetto progettista e direttore dei lavori Dott.ssa Franca Salerno. Gli interventi di consolidamento e risanamento del complesso architettonico restituiscono a Montepulciano uno dei suoi gioielli più significativi a livello storico-artistico, considerando anche la posizione in cui  l’edificio si trova, esattamente all’imbocco di Porta al Prato e quindi in uno dei punti più strategici per il paese. A questa prima fase di restauri ne seguirà una seconda che interesserà la chiesa di San Bernardo e gran parte degli interni del Conservatorio.

Top page

Il 31 luglio 2008 il complesso architettonico di San Girolamo è stato colpito da un gravissimo incendio, scoppiato incidentalmente, a seguito del quale l’edificio ha riportato ingenti danni al primo piano ed ai tetti e solai di un’intera ala. In particolare la massa di detriti crollati sopra il solaio del sottotetto metteva a repentaglio la stabilità dell’intera struttura; da notare che le antiche travi di quercia hanno resistito al fuoco, contribuendo alla tenuta delle murature perimetrali. L’immobile è stato sottoposto a restauri, finanziati dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, dal Comune di Montepulciano e dalla Milano Assicurazioni ed il progetto è stato affidato all’architetto Franca Salerno. La prima fase dei lavori, affidata alla ditta Mario Bisogno di Chiusi, si è conclusa nell’autunno del 2010 ed ha interessato unicamente i tetti e la parte esterna dell’edificio; tuttavia si è trattato, certamente, di uno degli interventi architettonici più importanti effettuati in questi ultimi anni a Montepulciano. In tal senso anche i numeri lo dimostrano: sono stati montati circa 1500 metri quadrati di ponteggi; sono stati risanati e consolidati 350 metri di solai; sono stati restaurati 820 metri quadrati di coperture cercando di recuperare, dove possibile, i materiali originari. Infine l’edificio è stato ricoperto con 1800 metri quadri di intonaco, realizzato attraverso l’utilizzo di una miscela di malta e terre naturali.

Top page